La vita bisogna metterla
in gioco per i grandi ideali

Papa Francesco

22 gennaio 2014 - News

Mauro: Legge Elettorale, sì preferenze e soglia premio sia alta

7d386559-6327-4df1-9dfb-0f1038f73f0701Medium

(ANSA) – SIRACUSA, 22 GEN – “Noi siamo tranquilli. Guardiamo con favore al fatto che le forze politiche, specialmente le più rilevanti, vogliano dare un assetto al Paese che garantisca nel tempo stabilità e partecipazione popolare”. Lo ha detto il Ministro della Difesa Mario Mauro, a Siracusa, rispondendo sui temi della riforma della legge elettorale, a margine della visita al centro di prima accoglienza nell’ ex Istituto “Umberto I” dove è giunto assieme al premier della Repubblica di Slovenia Alenka Bratuses. “Proprio perchè guardiamo con attenzione a questo tema formuliamo due suggerimenti. Il primo è di tenere la soglia legata al premio di maggioranza la più alta possibile in modo tale che realmente la stabilità sia legata ad una effettiva partecipazione della gente e che non accada cioe’ che con pochi voti si abbiano troppi seggi. Il secondo – ha aggiunto il Ministro della Difesa –  e’ che dopo venti anni in cui abbiamo sperimentato il maggioritario senza primarie obbligatorie per legge, il proporzionale senza preferenze, forse adesso sarebbe bene dare alla gente la possibilità di scegliersi chi votare”. Mauro si è detto convinto che, al di là della proposta sul tavolo, ci sia ancora da lavorare:  “Penso che il Parlamento non sia un corredo, un ornamento della vita democratica ha detto -: sono certo che in Parlamento discuteremo”. Non paventa, invece, rischi di riflessi della discussione in atto sulla tenuta del Governo:  “So che la legge elettorale – ha concluso – è una prerogativa parlamentare”.