La vita bisogna metterla
in gioco per i grandi ideali

Papa Francesco

24 marzo 2015 - Politica nazionale

Banche popolari: Mario Mauro, decreto distrugge sussidiarietà dello Stato

mario_eu2

ROMA, 24 mar 2015  – “Questo decreto, oltre alle ripercussioni sulle economie locali, andrà a distruggere il rapporto che dura ormai da 150 anni tra le banche popolari, le famiglie e le piccole e medie imprese che rappresentano il vero motore economico dell’Italia”. Così il senatore del gruppo Grandi Autonomie e Libert à, Mario Mauro, presidente dei Popolari per l’Italia, durante la  discussione generale sul decreto banche e investimenti, che contiene la riforma delle banche popolari.

“Quando lo Stato o è sussidiario – ha aggiunto – è garante e non padrone della vita dei cittadini. Il riflesso peggiore di questo decreto è che incrina il rapporto tra le istituzioni e le comunità locali e incrinando questo rapporto crea le premesse di un dissolversi della vita sociale che è stata la vera forza di una qualsivoglia ripresa economica.  Allora, il governo ci deve dire se la ripresa che si vuole è quella dei pochi o la ripresa economia tutta per cui varrebbe la pena che le banche popolari possano autoriformarsi senza essere riformate obbligatoriamente per vedere cancellata la loro storia”.