La vita bisogna metterla
in gioco per i grandi ideali

Papa Francesco

21 ottobre 2015 - Politica estera

Il Partito Popolare Europeo a Congresso

22165238050_5f37059cc8_z

www.futuro-europa.it – Madrid – A partire da oggi, la Capitale spagnola ospiterà per due giorni il Congresso Statutario del Partito Popolare Europeo PPE. Si tratta dell’evento più importante dell’anno per il gruppo politico più grande e influente al Parlamento e nelle altre istituzioni dell’UE: del suo organigramma fanno parte personaggi quali Jean-Claude Juncker e Donald Tusk, presidenti della Commissione e del Consiglio europeo.
Durante l’evento, che ha luogo ogni tre anni, si svolgeranno le elezioni del nuovo presidente del PPE, del segretario generale, di dieci vice-presidenti e del tesoriere. Le attività saranno coordinate dal segretario in carica, il politico spagnolo Antonio López-Istúriz, e dall’attuale presidente Joseph Daul, già candidato per una possibile rielezione. Padrone di casa il primo ministro Mariano Rajoy, che aprirà la manifestazione con un discorso ufficiale.
A prendere parte saranno anche il presidente del gruppo PPE al Parlamento europeo Manfred Weber, nonché una serie di invitati illustri e capi di stato che rappresenteranno l’area di centro-destra dei 28 paesi membri: tra essi, Angela Merkel, Bojko Borisov (Bulgaria), Laimdota Straujuma (Lettonia), Viktor Orban (Ungheria) e Klaus Iohannis (Romania).
Popolari per l’Italia – PpII Popolari per l’Italia saranno presenti a Madrid – con il Presidente Mario Mauro, insieme al Vicepresidente Potito Salatto – in qualità di Partito membro effettivo con diritto di voto. Gli altri rappresentanti italiani saranno Angelino Alfano con Nuovo Centro Destra, Forza Italia e UDC, nonché Antonio Tajani, già Vicepresidente vicario del Parlamento europeo.
Tra i temi affrontati nelle varie sedute, cruciale sarà il dibattito sulle crisi migratorie, il diritto di asilo e la protezione dei confini esterni, a cui è stato dedicato un intero documento programmatico con emendamenti da discutere e votare in assemblea plenaria; inoltre si dibatterà su altri aspetti di stretta attualità quali la crescita economica, l’occupazione giovanile, il mercato unico digitale e la partnership tra l’Europa e gli Stati Uniti.
Considerevoli i numeri della manifestazione: più di 2700 partecipanti, 750 delegati con diritto di voto, oltre 500 giornalisti, e 1250 ospiti di paesi e organizzazioni extra-UE che presenzieranno in qualità di sostenitori delle proposte del PPE.
Il congresso si terrà nei locali del Palacio Municipal de Congresos, il nuovo complesso adibito a ospitare conferenze di grandi dimensioni ed eventi dedicati alle imprese, l’innovazione e il business development. Situato in una zona nei pressi dell’aeroporto, rappresenta una infrastruttura adeguata ad ospitare l’arrivo delle delegazioni del PPE da ogni parte d’Europa.
La nostra testata Futuro Europa è accreditata al Congresso di Madrid per seguirne i lavori con la copertura giornalistica dell’evento e per offrire una prospettiva più ravvicinata di ciò che accade nelle sale in cui si decidono le sorti del futuro del nostro continente. Si tratta di un evento di notevole rilevanza, che ci stimola sempre più ad avvinarci ai luoghi del potere europeo, e per certi versi potrebbe farci intendere meglio le dinamiche interne della nostra Italia.

Francesco Vinci