La vita bisogna metterla
in gioco per i grandi ideali

Papa Francesco

9 ottobre 2013 - Politica nazionale

Mauro: acquisto F35 riguarda impegni assunti nel 2012

2d303fbf-3551-42cd-8ddb-5ab36ab5801205Medium

(ANSA) – ROMA, 9 OTT – Il ministro ha risposto ad un’ interrogazione rivolta in Aula dal deputato di Sel Michele Piras sull’ acquisto di tre cacciabombardieri F35 e sulle mozioni votate a giugno e luglio in Parlamento che impegnano il governo a non procedere a nuove acquisizioni senza che le Camere si siano espresse in merito.

“Il documento Usa – ha detto Mauro – prevede una rigorosissima procedura di pianificazione e controllo di ogni elemento di costo, per mantenere ogni incontrollato incremento.

L’ avvio del processo – ha aggiunto – va ricondotto alla sottoscrizione dei cosiddetti di impegni gia’ assunti nel maggio 2012, ma contrattualizzati quest’ anno. In termini pratici, cio’ che si contrattualizza nell’ anno zero deriva da impegni assunti negli anni meno uno e meno due con pagamenti che verranno effettuati fino all’ anno piu’ due”.

“Il governo ha espresso convintamente il proprio parere favorevole agli impegni richiamati dagli interroganti per non procedere a ulteriori acquisizioni se non dopo aver fatto i passaggi prescritti in Parlamento”, ha aggiunto Mauro. Ma “le citate mozioni, rappresentano esclusivamente atti inibenti ogni ulteriori acquisizioni, ma non sono da intendersi come un generale, retroattivo divieto incidente su politiche di acquisto gia’ determinate”.

Piras si e’ dichiarato insoddisfatto della risposta:  “Credo sia avvenuta una cosa grave – ha detto – perche’ lei ci viene a dire che il valore delle mozioni e’ differito di due anni”.