La vita bisogna metterla
in gioco per i grandi ideali

Papa Francesco

20 ottobre 2013 - Politica nazionale

Mauro: saremo lo schieramento alternativo alla sinistra

Conf Stampa

(ANSA) – ROMA, 20 OTT – “Io ho interrotto una storia politica perché ritenevo che l’Italia avesse bisogno di un governo. Sono ancora di quell’idea”. Lo afferma a Repubblica il Ministro della Difesa Mario Mauro dopo la rottura di Mario Monti da Scelta civica. Alla domanda se sia un altro divorzio, dopo quello dal Pdl?, Mauro replica:  “Credo invece che questa sia l’occasione per recuperare nel dialogo le ragioni dell’unità. Del resto quel che unisce chi ci vota è più forte delle divisioni interne. Scelta civica è il terreno buono per arrivare a una prospettiva più larga, che unisca tutti gli elettori che non si riconoscono nel dirigismo e nello statalismo della sinistra”. Alla domanda se stia chiedendo un congresso, spiega:  “E’ assolutamente nelle mie intenzioni”. Alfano, Quagliariello, Lupi sono i nuovi partner? “Ricordo a tutti – spiega Mauro – che siamo loro alleati nel governo. Non mi sembra che non esistano le condizioni per trovare con loro dei punti di incontro”. Sulla decadenza di Silvio Berlusconi, Mauro prende tempo:  “Come gruppo discuteremo con grande attenzione”, “vedrò le carte, le valuterò”.