La vita bisogna metterla
in gioco per i grandi ideali

Papa Francesco

9 gennaio 2014 - News

Mauro : terrorismo, soddisfazione per riconoscimento a vittime

6d7c3498-d34a-4184-9697-c17385adf6d601Medium

ROMA  (ITALPRESS) – “Siamo certamente soddisfatti dell’ importante riconoscimento che, con la legge di stabilità, è stato attribuito alle vittime del terrorismo. Si tratta di una norma che prevede il riconoscimento al coniuge e ai figli dell’ invalido a causa dell’ atto terroristico subito  (anche se il matrimonio sia stato contratto successivamente all’ atto terroristico e i figli siano nati successivamente allo stesso) del diritto allo speciale assegno vitalizio, non reversibile, di 1.033 euro mensili nonché all’ assegno vitalizio, non reversibile, di 500 euro”. Lo afferma in una nota il Ministro della Difesa, Mario Mauro, in merito ai riconoscimenti alle vittime del terrorismo previsti dalla legge di stabilità. “Riteniamo che si tratti di un provvedimento dovuto a coloro che, con spirito di servizio reso al Paese e agli italiani, hanno pagato un prezzo molto alto – prosegue -. Nello stesso modo riteniamo necessario e non più procrastinabile estendere alle vittime del dovere i benefici previsti per le vittime del terrorismo concludendo lo studio sul tema avviato da tempo. Uomini e donne, che in Italia e all’ estero, mettono la propria vita al servizio degli altri, per garantire alla comunità sicurezza e difesa. Riteniamo, in questo senso, che sia giusto mettere mano ad una progressiva estensione alle vittime del dovere e loro equiparati dei benefici già previsti in favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata enunciato alcuni anni or sono  (dall’ articolo 1, comma 562, della legge 23 dicembre 2005, n. 266), che purtroppo non ha ancora trovato piena attuazione nel nostro ordinamento”, conclude Mauro.