La vita bisogna metterla
in gioco per i grandi ideali

Papa Francesco

7 giugno 2012 - Politica estera

Mario Mauro (PDL-PPE): “Strumento di Partenariato UE sia funzionale ad una strategia UE di politica estera”

Bruxelles – “Ho ritenuto molto importante richiedere l’organizzazione di un’ulteriore scambio di opinioni sullo Strumento di partenariato, perché ritengo utile interpellare la Commissione, il Servizio europeo di azione esterna, il Consiglio e la Banca europea per gli Investimenti sulla loro visione riguardo allo Strumento di Partenariato e il ruolo strategico che tale strumento può assumere nell’ambito dell’azione esterna dell’Unione europea”, ha dichiarato Mario Mauro, Presidente dei Deputati PDL al Parlamento europeo, a margine della discussione in AFET questa mattina sul rapporto di cui è relatore.

“L’identità dello Strumento di Partenariato è chiaramente di politica estera, ma qual è la visione alla base e quali gli interessi srategici dell’Unione che si vogliono perseguire?Sappiamo che lo Strumento di Partenariato è uno strumento di politica estera destinato a finanziare le relazioni bilaterali dell’Unione europea. Quali sono, però, le attività concrete configurabili, i programmi e gli obiettivi che potranno essere perseguiti grazie allo Strumento di Partenariato? Qual è il supporto che lo Strumento di partenariato vuole offrire alla politica estera dell’unione? Qual è il valore aggiunto che lo Strumento di Partenariato si prefigge di creare nell’ambito di tale politica estera?”.

“Quella di oggi è l’occasione per dare inizio a una riflessione comune e condivisa su quali siano quegli elementi che possano rafforzare l’ambito applicativo dello Strumento di Partenariato, rendere lo strumento attuale nei suoi obiettivi ed efficace nei suoi risultati. Vorrei anche porre l’accento sull’importanza di una piena intelligibilità da parte dei cittadini europei per quanto concerne gli obiettivi dello Strumento di Partenariato”, ha concluso Mario Mauro.