La vita bisogna metterla
in gioco per i grandi ideali

Papa Francesco

5 giugno 2013 - Politica nazionale

Anniversario Carabinieri, Mauro: fondamentale presidio di libertà

“A quasi due secoli dalla sua fondazione, la storia dell’ Arma si identifica con quella della Nazione, di cui oggi costituisce Istituzione fondamentale, vero e proprio presidio di libertà”

(ANSA) – Lo ha detto il ministro della Difesa, Mario Mauro, in occasione della cerimonia per il 199/o anniversario della fondazione dei carabinieri.Mauro ha rivolto ”un commosso e grato pensiero a tutti i Carabinieri che, in ossequio al giuramento prestato, hanno offerto la propria vita per servire, con dedizione silenziosa, il Paese, le Istituzioni e i Cittadini”. Il ministro ha quindi ricordato che durante il giuramento del Governo Letta ” davanti a Palazzo Chigi, venivano feriti ed esposti alla furia omicida due militari dell’ Arma:  il Brig. Giuseppe Giangrande e il Car.Sc. Francesco Negri. A cosa dovrebbe guardare, a chi dovrebbe guardare questo Governo, se non alle ragioni che hanno reso possibile questo sacrificio, per comprendere meglio e avere coscienza del servizio che siamo chiamati a rendere al Paese?”.

Mauro Mauro ha poi elogiato ” l’originalità del modello organizzativo dell’ Arma dei Carabinieri, che nel tempo ha mostrato e continua a mostrare la sua efficienza, risiede nella duplice connotazione, militare e di polizia. Una caratteristica, questa, che le consente di essere un anello insostituibile sia del sistema Difesa sia di quello Sicurezza, dove la specificità della condizione militare e’ fondamento unico di un modo di sentire e vivere i valori della Difesa”. Il ministro ha inoltre ricordato ” quanto l’ Arma ha compiuto e continua a compiere negli scenari di crisi internazionali dove la pace e la sicurezza – di tutti noi – sono a rischio. Qui l’ Arma ha mostrato flessibilita’ e capacita’ di adattamento eccezionali, riscuotendo unanimi consensi e proponendo modelli operativi capaci di rispondere alle richieste della Comunità Internazionale nell’ ambito delle missioni per la pace, la sicurezza e il mantenimento della stabilita’ internazionale”.