La vita bisogna metterla
in gioco per i grandi ideali

Papa Francesco

15 maggio 2013 - Politica nazionale

Difesa: presidio di libertà

www.difesa.it –  Il Ministro della Difesa, Mario Mauro, ha illustrato oggi alle Commissioni Difesa di Camera e Senato le linee programmatiche del suo Dicastero. Nel corso dell’audizione, che si è svolta nella Sala del Mappamondo della Camera dei Deputati, il Ministro Mauro ha ricordato che “la libertà ha un costo e che la Difesa è il presidio della libertà”. “Libertà e sovranità, per il nostro Paese  – ha detto il Ministro – significano possibilità di essere membro attivo delle Organizzazioni internazionali di riferimento, per contribuire alle loro scelte; significano essere parte attiva della Comunità internazionale. Vogliono dire tutela degli interessi dello Stato e degli Italiani, libertà di scambi economici, fondamentali nel mondo globalizzato, per un’economia di trasformazione, come quella dell’Italia”.

Il Ministro – affermando che l’Italia continuerà a partecipare alle missioni di pace perché è “un Paese affidabile, che onora i suoi impegni” – ha poi sottolineato come la Politica Comune di Sicurezza e Difesa dell’Unione Europea
deve crescere in contenuti e credibilità, e che l’Italia deve contribuirvi fattivamente. “La sicurezza degli Stati membri è uno dei pilastri fondamentali sui quali è stata pensata l’Europa – ha spiegato – e la Difesa è un elemento
chiave per la costruzione della nuova Europa. Durante l’audizione, il Ministro ha ricordato inoltre come la Difesa continua ad investire, con convinzione, sui giovani, per i quali rappresenta un’importante opportunità occupazionale, ma anche di formazione e conoscenza, favorendo quella crescita culturale e professionale che è e rimarrà sempre patrimonio dei ragazzi. Il Ministro ha quindi posto l’accento sul contributo dalla Difesa allo sviluppo tecnologico e industriale. “Il settore industriale che opera per la Difesa è un patrimonio nazionale di tecnologie e capacità – ha detto – ed è parte integrante del modello di Difesa nazionale”. Infine, il Ministro Mauro ha richiamato l’importanza del ruolo che il Parlamento svolge nel  tutelare il patrimonio rappresentato dall’Istituzione militare.