La vita bisogna metterla
in gioco per i grandi ideali

Papa Francesco

2 ottobre 2012 - Politica nazionale

PdL, Mauro: “Superare Berlusconi o il partito è morto”

ANSA – Bruxelles – ”Abbiamo bisogno di qualcuno che non abbia esaurito la sua carica, che non abbia terminato la sua parabola. Il partito per continuare a esistere ha disperato bisogno di un nuovo leader. Se non lo troviamo, meglio chiudere bottega”. Il presidente degli eurodeputati del Pdl, Mario Mauro, liquida cosi’ l’era Berlusconi. Adesso, dice in un’intervista ad Avvenire, ”serve un dibattito serio, e non saranno trovate dell’ultimo istante a convincere un popolo oramai ostile a campagne elettorali fatte di discussioni sul nulla”.

”Serve un candidato capace di dire cose credibili sull’Europa e sul recupero di competitivita’ del nostro Paese”, dichiara Mauro, che avverte: ”Se la nostra mossa a sorpresa fosse cercare di far ricadere sull’Europa la responsabilita’ per quanto non riusciamo a fare da vent’anni, sarebbe pura follia”. Matteo Renzi ”non mi convince, mi sembra ancora acerbo, ma esprime un’incredibile voglia di cambiamento”, rileva Mauro. ”E se poi di la’ passa il messaggio ‘mai piu’ un partito ex comunista’, di qua dovra’ prendere forma un partito nuovo che non sia piu’ una corte e che sappia riscoprire una storia”.