La vita bisogna metterla
in gioco per i grandi ideali

Papa Francesco

22 luglio 2013 - Politica nazionale

Reggimento a cavallo via da Milano, ma resta un distaccamento

(ANSA) – Roma – ”La sede di Vercelli, rispetto a Milano, è la soluzione più idonea ed efficace per conseguire gli obiettivi della riforma (dello strumento militare – ndr) tenuto conto della dislocazione, disponibilità di aree addestrative e potenzialità offerte dalla ‘Caserma Scalise’ che oggi ospita il 52/o reggimento artiglieria”. Lo afferma lo Stato maggiore dell’Esercito spiegando le ragioni del trasferimento in Piemonte dello storico Reggimento artiglieria a Cavallo di stanza nella caserma Santa Barbara di Milano. Qui, però, resterà un distaccamento del Reggimento in modo da preservare le tradizioni delle ‘Voloire’, il nome con cui vengono più comunemente chiamate le batterie a cavallo.

Il trasferimento del Reggimento, dicono all’ Esercito, rientra nell’ ambito del complessivo processo di riorganizzazione della Forza armata avviato dopo la legge di riforma, che tra i criteri adottati prevede quello della concentrazione geografica dei Comandi e delle unità per ridurre i costi di funzionamento delle infrastrutture e assicurare la vicinanza delle caserme alle aree addestrative. Nel caso del 52/o reggimento di Vercelli, che sarà

”ridenominato per mantenere le tradizioni storico-militari delle ‘batterie a cavallo”’, esso può contare su ” diverse aree addestrative adiacenti alla Caserma raggiungibili anche a
piedi; gestisce inoltre il Poligono di Candelo-Masazza  (Biella), un’area addestrativa di circa 1.300 ettari a soli 30 km dalla Caserma Scalise, e può fruire, tra l’ altro, del Poligono di tiro in galleria di Bellinzago Novarese  (Novara)”.    Per quanto riguarda ”la riorganizzazione della presenza militare a Milano”, l’ Esercito spiega che ” è stata
individuata una soluzione che, senza comportare risorse aggiuntive, consentirà di  mantenere i servizi forniti dalla caserma Santa Barbara, sia a favore della Forza armata sia della cittadinanza, e di preservare le tradizioni delle Voloire”. Tradizioni che saranno appunto ” affidate a un distaccamento del reggimento che resterà presso la Caserma Santa Barbara”. La sezione a cavallo, dunque, continuerà a svolgere le attività addestrative a favore degli allievi della Scuola militare Theuliè e della collettività – come l’ ippoterapia – e le attività di rappresentanza. Il distaccamento manterrà anche la responsabilità del Circolo Ufficiali e del Museo storico delle ”Voloire”. Nella stessa sede sarà mantenuto il Comando di Piazza da cui dipende l’ operazione Strade Sicure. I provvedimenti di riorganizzazione, assicura l’ Esercito, saranno realizzati ” minimizzando i disagi per il personale e il costo per l’ amministrazione. In tal senso circa 20 militari saranno trasferiti d’ autorità da Milano a Vercelli”.    Nella caserma Santa Barbara confluirà il 2/o battaglione trasmissioni ”Spluga” che si riunirà al 1/o reggimento Trasmissioni già di stanza in quella sede. Sarà così alienare la caserma ‘Montello’ ottenendo un risparmio sui costi di gestione di circa 650.000 euro l’ anno.