La vita bisogna metterla
in gioco per i grandi ideali

Papa Francesco

30 giugno 2011 - Rassegna stampa

Il Carro: lezione di solidarietà oltre confine aiuta i disabili

Il Giorno – 29 giu – di Valeria Giacomello -Paullo (MI) – Da Gerusalemme a Paullo, 35 imprenditori in visita alla cooperativa. La fama della cooperativa sociale «Il Carro» varca i confini nazionali. Una delegazione di 35 imprenditori israeliani ha infatti visitato la cooperativa, appositamente selezionata fra le più rappresentative dall’europarlamentare Mario Mauro, che ha organizzato l’incontro nell’ambito della manifestazione «Israele che non ti aspetti».

Alla conferenza hanno partecipato anche il sindaco di Paullo, Claudio Mazzola e l’assessore ai Servizi Sociali, Mario Sposini, che hanno testimoniato l’importanza del lavoro svolto da «Il Carro» sul territorio. «È una realtà che lavora bene e che va a integrare i servizi sociali gestiti dal Comune. L’ottimo lavoro di squadra e il rispetto per la persona umana rendono questo luogo speciale». Lo scopo della cooperativa, nata nel 1988, è promuovere l’inserimento nella vita attiva, con tirocinii professionali e attività lavorative, di persone disabili o socialmente svantaggiate. Si va dalla lavorazione del legno agli assemblaggi, dall’artigianato alle pulizie, dalle manutenzioni del verde ai trasporti. «OGNUNO è accettato per quello che è e per quello che può dare, perché tutti sono importanti», ha spiegato Greta Montemaggi, una delle operatrici a tempo pieno. «Lavorare e percepire uno stipendio è per loro fonte di autostima e l’inizio di un cammino verso l’integrazione sociale». I delegati israeliani hanno visitato la struttura e la comunità alloggio «La Nave» per persone disabili, appena inaugurata. «La comunità alloggio, che permette agli ospiti di ricostruire un nucleo familiare, ha destato il massimo stupore continua Montemaggi perché in Israele non esiste nulla di simile». «Il nostro scopo è quello di valorizzare la persona e di riconoscerne la dignità umana nella sua globalità – spiega il presidente della cooperativa, Andrea Villa -. È stato un momento di confronto che ci ha arricchito e che ci motiva ancora di più a proseguire in questa direzione». Dopo il pranzo e il rituale scambio dei regali fra Villa e il rappresentate del Governo israeliano, la delegazione ha visitato lo spazio polivalente per gli anziani appena costruito dal Comune.