La vita bisogna metterla
in gioco per i grandi ideali

Papa Francesco

31 luglio 2014 - Politica nazionale

Riforme, Mauro: troppa arroganza, oggi la maggioranza è un’altra

mauro_foto_stampa

DIRE – “I lavori del Senato dimostrano che oggi la maggioranza in Parlamento e’ un’altra. Il Partito democratico e Forza Italia sono obbligati a cancellare il voto segreto per reprimere preventivamente ogni possibile dissenso”. Lo ha detto in una nota il presidente dei Popolari per l’Italia Mario Mauro, a proposito del voto di questa mattina sull’emendamento Candiani. “Questa situazione – ha aggiunto Mauro – e’ il frutto dell’atteggiamento arrogante di chi invece di perseguire la condivisione e l’accordo, consono allo spirito costituente, cerca l’affermazione della propria volonta’ di potenza, agendo con estrema superficialita’. La logica conflittuale nella quale ci siamo avviluppati altro non fa che permettere di tenere in ostaggio la Costituzione a chi in realta’ persegue scopi diversi, ovvero quello di scrivere una legge elettorale contro il pluralismo. Non e’ il voto di questa mattina ad aver reso questo tentativo di riforma impraticabile. Il testo che sta venendo fuori dalla discussione di questi giorni – ha concluso Mauro – e’ purtroppo incongruo, incoerente e contraddittorio. In alcune sue parti addirittura paradossale, come hanno dimostrato chiaramente con i loro interventi ieri notte il presidente della commissione Bilancio Antonio Azzolini e il senatore Giulio Tremonti”.